info@fabricaharmonica.it
Tel: +39 393 9145351 - +39 06 97271671 - +39 347 9171537 - +39 328 3328689

EDIZIONE 2020

FRANCESCA VICARI

Chamber Music Musica da Camera

  • Date
    21-23 agosto 2020
  • Modalità
    in Presenza e Online
  • Struttura
    3 lezioni di 90 minuti per ensemble
  • Limiti
    5 ensemble effettivi in presenza
  • Quota frequenza
    € 150,00
  • Quota On line
    3 lezioni di 90 minuti con rilascio Diploma € 300,00
    Singola lezione di 90 minuti € 120,00

Curriculum

Allieva di Luciano Vicari e di Corrado Romano. Si è diplomata a 17 anni col massimo dei voti e la lode ed ha poi conseguito, sempre a pieni voti, il diploma di perfezionamento in Musica da Camera dell’Accademia di S.Cecilia ed il Diploma del Conservatorio Superiore di Ginevra.
Ha inoltre ottenuto il Diploma di Merito dell’Accademia Chigiana di Siena ed il primo premio al concorso violinistico “Ennio Porrino”.
E’ stata per oltre 10 anni 1°violino solista di “Concerto Italiano”, regolarmente invitata dalle principali società concertistiche italiane e nei Festivals più importanti d’Europa, USA, Sud America e Giappone; in questo ensemble ha maturato la sua esperienza sulla prassi esecutiva con strumenti originali. “…la verdadera belleza se produce cuando, por poner un ejemplo, una violinista como Francesca Vicari empuña su violín en el Largo de El Invierno. Las comparaciones echan por tierra cualquier atisbo de duda. (Ignacio Deleyto Alcalá. Filomusica) …The most ‘up-front’ is Francesca Vicari, who enthusiastically approches the final movement of ‘Winter’ (where others have not ventured to tread) with a con trolled ferocity that keeps you on the edge of your seat (John Duarte, Gramophone)  …hay momentos màgicos, como, por ejemplo, quando el primer violìn, Francesca Vicari, en el “Largo” de El Invierno, ornamenta con tal libertad y fantasìa, con tal musicalidad y autenticidad barroca, que la de por sì bellìsima melodìa se ve realizada como nunca (Filomusica) …Nous avons particulièrement remarqué la personnalité et l’investissement du premier violon Francesca Vicari, une artiste exceptionnelle d’inspiration et d’élégance dans la tenue et le phrasé. ( Pedro-Octavio Diaz, Muse Baroque)

Per 25 anni è stata membro del Quartetto Michelangelo (archi e pianoforte) “…Una vera sorpresa che ha lasciato di sasso! Una formazione di italiani, grandiosa per l’amalgama spirituale dei componenti e splendida per la tecnica solidissima, unita ad una finissima sensibilità.” (La Gazzetta del Mezzogiorno) “…da Antologia, nell’esecuzione dell’op. 47 di Schumann, la freschezza emozionale, l’intensità espressiva…sbalorditiva la sicurezza sciorinata dagli strumentisti del Michelangelo nell’incalzante incedere del vivacissimo tempo finale” (L. Bellingardi, Fedeltà del Suono) “….Que faut-il admirer le plus ? La sensualité du violon, la pulpeuse sonorité de l’alto, la splendeur du violoncelle ou la fringante présence du piano, qui s’illustre par un toucher précis et incisif. …Au finale, les instruments allient ardeur, fougue et une merveilleuse complicité, pour le plaisir des auditeurs” (La Presse-Riviera) “…The italian players combine a terrific freshness and élan with a crucial feeling for rubato – delicate inflections of the basic pulse- in Schumann’s lyrical melodies. The slow movement of the Quartet is as gloriously sung as I have ever heard. ” (The Telegraph) “…What matters is that these players make a very sympathetic team, instantly establishing a hushed intensity in a mood of dedication such as one might experience in a live concert”. (Gramophone).
Ha inciso per Chandos e Naive, e le registrazioni a cui ha partecipato sono state premiate con riconoscimenti quali il Gramophone Award, il Diapason d’Or e lo Choc de la Musique.. In particolare la critica musicale inglese ha decretato le registrazioni delle Quattro Stagioni di Vivaldi e dei Concerti Brandeburghesi di Bach a cui ha partecipato con “Concerto Italiano” le migliori attualmente sul mercato.  Nella primavera 2007 è stata invitata da Malcolm Bilson come “guest artist” al Festival Schumann organizzato dal Dipartimento di Musica della Cornell University. E’ invitata, in qualità di Spalla, dall’Orchestra Sinfonica Abruzzese, dal “Divino Sospiro”,da “Roma Sinfonietta”, dall’Orchestra Sinfonica di Roma, dall’Orchestra Sinfonica de Galicia, nonché dall’Ensemble “Concerto de’Cavalieri”, con il quale ha un rapporto di collaborazione con Sony. Nel 2013 ha raccolto l’eredità del padre entrando a far parte dello storico complesso “I Musici”. E’ titolare della cattedra e del Biennio Sperimentale di Musica da Camera al Conservatorio “L.Refice di Frosinone”. Suona un Tommaso Balestrieri del 1750.

X