info@fabricaharmonica.it
Tel: +39 393 9145351 - +39 06 97271671 - +39 347 9171537 - +39 328 3328689

EDIZIONE 2020

MARINA DE LISO

Early Music, Canto barocco

  • Date
    27 / 31 agosto 2020
  • Modalità
    In presenza e on line
  • Focus
    Repertorio vocale del Seicento e Settecento, incluso opera
  • Struttura
    un minimo di 4 lezioni per allievo con collaboratore al cembalo, Ensemble Workshop
  • Limiti
    5 allievi effettivi in presenza
  • Quota frequenza
    € 250,00
  • Quote frequenza online
    4 lezioni con rilascio Diploma: € 250.00
    Singola € 70,00/ora

La proposta didattico-musicale è rivolta a cantanti che desiderano approfondire il repertorio vocale del Sei-Settecento, in particolar modo quello da camera, ma senza escludere il repertorio operistico. Nelle lezioni individuali saranno posti in risalto sia gli aspetti della tecnica vocale, sia quelli legati all’interpretazione musicale. 

 The didactic-musical proposal is adressed to the singers who wish to deepen the vocal repertoire of the seventeenth and eighteenth centuries, especially the chamber repertoire, but without excluding the opera repertoire.  In individual lessons both aspects of vocal technique and those related to musical interpretation will be highlighted.

Curriculum

Marina De Liso intraprende lo studio del canto giovanissima diplomandosi presso il Conservatorio di Rovigo ed in seguito frequenta la Scuola Musicale di Milano, dove si perfeziona in canto rinascimentale e barocco con Claudine Ansermet.Vincitrice nel 2001 del concorso “Toti Dal Monte” e nel 2002 del “Concorso As.li.co“. Tra i debutti di successo ricordiamo: il ruolo titolo di Orfeo ed Euridice di Gluck al Teatro San Carlo di Napoli; Tauride nell’Arianna di Handel al Barbican di Londra diretta da Christopher Hogwood; Didone di Cavalli al Teatro Alla Scala di Milano sotto la bacchetta di Fabio Biondi. Tra i ruoli handeliani spiccano ancora: Arsace nella Partenope a Ferrara e a Modena con Accademia Bizantina e Ottavio Dantone; Rosimonda nel Faramondo in tour in diverse capitali europee e Cornelia nel Giulio Cesare al Carlo Felice di Genova con Diego Fasolis. E’ stata inoltre Speranza ne L’Orfeo di Monteverdi con Emmanuelle Haïm al Théâtre du Châtelet di Parigi e a Strasburgo, Asteria nel Bajazet di Vivaldi in Giappone, al teatro La Fenice di Venezia e in tournée in varie città europee e La Senna Festeggiante diretta da Jordi Savall. Negli ultimi due anni si è avvicinata al belcanto affrontando ruoli quali Cenerentola di Rossini, Dorabella nel Così fan tutte di Mozart, Giovanna Seymour da Anna Bolena di Donizetti e Adalgisa nella Norma di Bellini, in teatri prestigiosi come il teatro Massimo di Palermo e l’opera Israeli di Tel Aviv. Di recente ha preso parte alla registrazione di Juditha Triumphans nel ruolo di Holopherne con Jordi Savall e nel febbraio scorso ha inciso per Naive il Tamerlano di Vivaldi nel ruolo di Andronico con Ottavio Dantone. Da due anni  è docente di canto barocco al conservatorio “F.Venezze” di Rovigo.

Marina De Liso began studying singing at a very young age, graduating from the Conservatory of Rovigo and later attending the Music School of Milan, where she perfected herself in Renaissance and Baroque singing with Claudine Ansermet. In 2001 she  won the “Toti Dal Monte” competition and in 2002 the “As.li.co Competition “. Successful debuts include: the title role of Gluck’s “ Orfeo e Euridice” at the San Carlo Theater in Naples;  Tauride in Handel’s “Arianna in Creta” at the Barbican in London directed by Christopher Hogwood;  “Didone” by Cavalli at the Teatro alla Scala in Milan under the baton of Fabio Biondi. Among the Handelian roles, of recent times still stand out: Arsace in the “Partenope” in Ferrara and Modena with Accademia Bizantina and Ottavio Dantone;  Rosimonda in “Faramondo “on tour in different European capitals, Cornelia in “Giulio Cesare “at Carlo Felice in Genoa with Diego Fasolis. She was also Speranza in L’Orfeo di Monteverdi with Emmanuelle Haïm at the Théâtre du Châtelet in Paris and in Strasbourg, Asteria in Vivaldi’s Bajazet in Japan, in  La Fenice theater in Venice and on tour in various European cities, she was  also the Alto in “ La senna Festeggiante” with Jordi Savall. In the last two years she has approached belcanto by tackling roles such as Cenerentola by Rossini, Dorabella in Mozart’s Cosi fan tutte, Giovanna Seymour in Anna Bolena by Donizetti and Adalgisa in Norma by Bellini, in prestigious theaters such as the Massimo theater in Palermo and the  Israeli opera in Tel Aviv. She recently took part in the recording of Juditha Triumphans in the role of Holopherne with Jordi Savall and last February she recorded Vivaldi’s Tamerlano for Naive in the role of Andronicus with Ottavio Dantone. For two years she has been teaching Baroque singing at the “F.Venezze” conservatory in Rovigo.

X